Coming Soon

Cinque anni fa…

una scrivania organizzata a obiettivi, la pila di riviste di settore, il raccoglitore di brochure (quando ancora si facevano) raccolte alle fiere di settore, il mio pc, le stampe dei loghi e dei biglietti da visita sparse per decidere l’impatto migliore, l’agenda con gli appuntamenti per i sopralluoghi, i fine settimana dei seminari, tanti incontri, tanti corsi, tanti fogli di carta appesi e foto di rito finale.

Avevo di fronte una bacheca virtuale di sogni e una bacheca reale di auspicate collaborazioni, i contatti migliori per crescere ed iniziare al meglio questo percorso.

Collaborazioni divenute presto reali, prima i coordinamenti un una delle location più suggestive, Il Convento dell’Annunciata a Medole in provincia di Manotva, poi l’inizio di un percorso tanto ambito, entrando nel team di Alessandro Piacenza – Fiore all’Occhiello-  una collaborazione intensa in cui ho potuto allargare le mie conoscenze al campo del floral design e degli allestimenti, due anni di sogni e realizzazioni ambiziose, progettando, allestendo e coordinando moltissimi matrimoni. Un’esperienza indimenticabile, fatta di sudore e soddisfazioni.

Oggi, cinque anni dopo, riparto da qui, da queste pagine di diario in cui tornerò ogni tanto, per ritrovarci e confrontarci. Riparto da me, dalla mia vita accantonata, dal mio lavoro che è sulla strada più bella a cui potevo aspirare.

è tempo di rivincite e di partenze

 

non si smette mai di CREDERE, altrimenti si perde l’abitudine.

Coming Soon

Miss

 

 

P/E wedding 2015, ispirazioni di stile

Non badate alla data del post, oggi non è il 29 luglio, bensì il 29 Lugliembre, detto tra noi, un mese geneticamente modificato a quanto pare. Ma se davvero fosse Novembre, cosa starei facendo in questo pomeriggio uggioso?

office
ph style me pretty

Forse a quest’ora non vedrei più la luce fuori, sarei rientrata prima a casa (commissioni permettendo) ed inizierei il Tanto Lungo e Articolato lavoro, davanti al PC. Perchè, sfatando qualche mito, la wedding planner NON è colei che si lustra gli occhi tra una location e l’altra, ma è colei che effettua ricerca, chiede preventivi, contatta questi fornitori e poi esegue un sopralluogo…. e non solo location, ma tutto questo per altri 20 – 25 tipi di fornitori, che spesso un matrimonio potrebbe richiedere (nozioni che ogni tanto ci tengo a rimarcare, non si dice mai abbastanza sul vero lavoro di una wedding planner).

Quindi dicevamo, mi accomoderei alla scrivania, tra uno schiamazzo e l’altro (dei miei bimbi) ed inizierei a lavorare scrivere e rispondere alle mail, preparare preventivi e magari dare un occhio e alle nuove tendenze Wedding 2015, un pò di sano “ozio lavorativo”. Quello che sarà certo e a Novembre già più che confermato, è il nuovo colore Pantone  (azzardiamo un azzurro acqua o carta da zucchero?); mentre e la tendenza di stile per il nuovo anno? qui lancio un tris: boho, garden e “dea” style.

se vi va di farvi un’idea sullo stile boho e non solo, guardate la nuova collezione Yolan Cris

Due parole le dedico al matrimonio garden, un connubio perfetto tra eleganza e romanticismo, uno stile dalle mille ispirazioni, di sicuro alla luce del sole, ma anche il piano B può essere un’ambientazione surreale, come? ve lo svelo nel prossimo post

garden style
ph weddingchic
organic wedding
ph ruffled

 

infine, il “nuovo” da me nominato dea style, di ispirazione antica, di amore per un corpo femminile e per le antiche tradizioni e credenze, suggestivo se curato nei dettagli.

Ruffled - photo by http://debbielourensphotography.com/ - http://ruffledblog.com/nile-inspired-wedding-ideas/
ph ruffled

 

Ruffled - photo by http://debbielourensphotography.com/ - http://ruffledblog.com/nile-inspired-wedding-ideas/
ph ruffled
organic nile style
ph ruffled

 

Tre stili, uno più bello dell’altro e che spero di poter “arredare” ad uno dei miei prossimi matrimoni, che a Novembre inizieranno ad essere nero su bianco pensando alla primavera.

Arredare: dal gergo Miss, significa capire, intuire, coordinare le scelte, pianificare un progetto, costruire il progetto insieme alle collaborazioni giuste, semplificare ed  illuminare ogni angolo buio. Non compro complementi d’arredo

Non sto cercando di indovinare, ma sono spunti di riflessione che cerco sempre di pormi, la stylist che è in me deve sempre essere aggiornata e poter, magari riuscendoci pure, consigliare le tendenze o anticiparle.  Per fare questo seguo (da fan accanita) artisti, designer e stilisti, cercando di intuire i loro punti forza e l’elemento su cui si sono maggiormente ispirati, non solo, ho accanto a me uno staff di professionisti con i quali mi confronto e cerco di trovare nuove idee, il supporto collettivo tra competenze diverse è ciò che fa nascere un progetto.

Beh, ecco uno spunto per voi, sposine 2015, approfittatene e non ve ne pentirete.

Tornando a noi, sempre nel mese di Novembre inizieranno gli eventi pre-natalizi (a proposito di Natale, io il 30 avrò già fatto l’albero, da tradizione ormai più che decennale, il 25 non ci sono per nessuno, tranne che per un matrimonio, ci mancherebbe (se volete monto e disfo anche per voi) inoltre saranno giornate di apertura, gli open-day nelle ville, oppure le fiere sposi dedicate alle proposte dei vari fornitori sul vostro territorio, infine le cene di gala, un buon modo per testare anche la cucina e le proposte menù. Magari potrei organizzare qualcosa anch’io, ma questo è un progetto in cantiere, di cui vi parlerò più avanti.

Non prendetemi per pazza, so benissimo che siamo a Luglio, ma ingannare il tempo ogni tanto fa bene, aiuta a visualizzare i propri progetti, anticipare alcuni passi importanti, un ritorno al futuro quotidiano, utilissimo nel mio lavoro ed utile a voi per poter prevedere, almeno in parte, i vostri piani, poi se ritenete di avere bisogno di una mano, sono qui per quello.

Detto ciò sono le 19, fuori ora c’è ancora il sole che fa capolino tra le nubi, mi aspetto un Agosto caldo e afoso, un pò di meritato riposo e poi si riparte, dal prossimo step, quello della programmazione, salvo qualche servizio last minute per Settembre.

Fatto e finito il mio timing da qui a Novembre, mi auguro di ripassare da casa, almeno per disfare le valigie, e scambiare due chiacchiere, sempre nel mio loft e con l’aria condizionata accesa.

Buone vacanze a tutti voi

A presto

Elisa

 

 

Wedding Planner? non è Moda… è un Servizio

Eccomi di nuovo a rispolverare casa, il blog ha un pò di ragnatele, mi perdonerete, ma sono stati mesi di valutazioni e sconvolgimenti di programma in corsa. Le cose semplici non fanno per me, forse in cerca di perfezione, alcuni progetti sono quasi pronti, ma messi in fila ad altre più urgenti priorità.

Il lavoro prima di tutto, è stato per me un periodo intenso, piccoli eventi ed un matrimonio speciale, hanno occupato per alcuni mesi il mio tempo e poi si sa, sono molto più presente di là nella mia pagina Facebook, il modo più diretto e pratico che ho per mostrare quello che è e che sta diventando Missweddingdesign.

Spesso questi momenti di pausa dall’una o dall’altra prospettiva, servono a fare chiarezza su alcuni punti fondamentali del nostro percorso, ora non vorrei addentrarmi in riflessioni sul mio IO e la mia personalità, ma questo è anche Lavoro, cercare di apparire sempre meno per essere molto di più.

La formazione, il mio percorso di progetti e di idee stanno andando ad ingranarsi alla perfezione (non si dice questa parola Eli), è una soddisfazione vedere i progressi e portare nel cuore i riconoscimenti, perchè questo è quello che la passione ripaga. Sentimentale stasera? va beh, concedetemelo, non vedevo l’ora di dirvelo. 

“Questo è quello che la passione ripaga” ebbene si, ho detto questa frase e me ne assumo la responsabilità, sapendo benissimo però che manca molto tra queste parole, non è sufficiente, non lo sarà mai, se vuoi che sia davvero LAVORO e non un passatempo. La differenza non è così sottile come sembra o come molti la fanno sembrare.

Si può essere creative, perfette organizzatrici, avere intuito e attitudine, ma senza una formazione appropriata (bando alle etichette e ai grandi nomi) e senza una regolare posizione, beh tutta questa passione svanisce in un semplice “wedding cheee?” che ci viene detto spesso dagl’operatori di settore, molti di loro ancora lontani dal conoscere e apprezzare la nostra figura, e dalle stesse persone che ci circondano e che non hanno ben chiaro il nostro ruolo nell’organizzazione di un matrimonio.

La prima cosa che dobbiamo innanzi tutto dare nel nostro lavoro, sia chi lo svolge e sia chi forma nuove figure, è la giusta INformazione; noi per prime, wedding planner, designer, consultant, director, stylist, qualsiasi sia la scelta di servizi che vogliamo offrire, dobbiamo iesprimere chiarezza e diffonderla. Ecco perchè ho pensato a questo messaggio, un modo per mettere il PUNTO a un’idea sbagliata e dare il giusto nome alla nostra offerta: un servizio agli sposi.

questo è quello che bisogna dire e far conoscere:

un SERVIZIO di supporto e soluzione per gli sposi

un SERVIZIO in collaborazione con i fornitori

non è MODA…. che quest’anno va in un modo e l’anno prossimo vedremo….

questa è la filosofia di Missweddingdesign, la mia professione non è il mio passatempo.

Ci vediamo presto, sempre qui nel mio loft.

Elisa

1 2 3 4