Styled Shoot vincente, il segreto? Un concept da urlo

Sono passati ormai diversi giorni dalla pubblicazione ufficiale, un successo lo shooting in stile anni ‘ 20 (nel caso ve lo siate persi lo trovate qui) e ed è davvero entusiasmante raccogliere consensi continui, soprattutto dalla pagina Facebook di missweddingdesign.

20-WeddingShooting-anni20
ph Elena Preti

Innanzi  tutto una premessa doverosa: la partenza di questo progetto la devo ad un meraviglioso gruppo di formazione, del quale faccio parte con molto orgoglio, il gruppo di Magnolia wedding planner, colleghe e professionisti del settore con una visione del proprio lavoro basata sulla collaborazione ed il confronto, dove la competizione ha un sapore diverso, dove la concorrenza ha assunto una veste davvero diversa e dove si cresce e si è aperti al cambiamento. 

 E’ nata al suo interno la collaborazione con Angela e Silvia di Sweetness Eventi, che si sono occupate dell’allestimento ed Elisa di Youco che ha studiato tutta la progettazione grafica, ragazze speciali con le quali condivido questa grande soddisfazione.

puzle 2Oggi vorrei parlarvi di tutti quegl’ingredienti indispensabili per realizzare uno Styled Shoot vincente.

Forse vi sareste chiesti cos’è uno Styled Shoot?Descritto molto semplicemente, si tratta di un servizio fotografico realizzato in un set allestito per l’occasione, sulla base di un concept studiato in ogni dettaglio. Per gli addetti ai lavori un modo di esprimere la propria creatività, mettendosi in gioco, proponendo idee nuove e costruendo ogni singolo tassello. Per quanto mi riguarda, uno strumento di marketing efficace: ho avuto modo di creare soddisfacenti e produttive collaborazioni, selezionando qualità esperienza, ma soprattutto nuovi volti, approfittando dell’occasione per vedere all’opera le persone che si prenderanno carico delle tue esigenze. Per voi spose una “rivista da cliccare” trarre spunti creativi o d’immagine, avere a disposizione una selezione di professionisti di zona e, credetemi, non è poco per iniziare a valutare le vostre scelte.

Mi piace l’idea di elencarvi una lista di ingredienti, indispensabili per uno shooting, ma allo stesso tempo, informazioni utili nell’organizzazione di un matrimonio perfetto, tradizionale o non convenzionale.

Ingrediente base

 Un’idea vincente, scelta sulla base di un’attenta analisi del mercato e delle tendenze proiettate nel futuro. È un po’ come essere stilista anticipando la moda con un capo esclusivo, l’esclusività è data solo dall’interpretazione personale.Così ho studiato personalmente il concept, la tendenza del momento completamente stravolta dalla personalizzazione; cambiando la palette cromatica, esaltando tessuti, imponendo uno scenario dal tono più sofisticato.

Collaborazione

Il secondo passo indispensabile è la selezione di professionisti con i quali si riesca ad instaurare un rapporto di estrema fiducia e con i quali si studia il dettaglio che meglio possa inserirsi al contesto. La ricerca degl’abiti giusti, i tessuti e i materiali dell’allestimento, il fil rouge di una sweet table disegnata nelle tonalità e nei particolari, lo studio di un’immagine da ricreare, proposta dopo uno studio approfondito del contesto in cui inserirla. Ogni singolo lavoro si amalgama in un’unica parola, atmosfera. Tutto ciò si realizza facilmente selezionando le persone giuste con le quali si instaura un rapporto di condivisione per lo stesso obietto e, sottolineo, lasciando spazio alle nuove proposte e a professionisti emergenti.

Organizzazione e condivisione del progetto

Abbiamo parlato di idea vincente, di anticipazioni, di creatività richiesta ad ogni fornitore, ma una cosa è essenziale per ottenere un buon risultato: coordinare le idee e deciderne l’impaginazione giusta. Spesso ci si sofferma ad osservare il dettaglio e a giudicarlo fine a se stesso. Il segreto per suscitare emozione è la sua cornice. Un abito o un particolare allestimento,assumono una luce diversa se inseriti nel luogo adatto, tutto deve essere perfettamente assemblato come un collage di immagini.

Queste sono solo le fasi principali, sicuramente offrono molto materiale da cui prendere spunto, ma ho ancora molto da svelare e lo troverete nei prossimi post del blog.

Quando a Giugno ho iniziato a pensare alla realizzazione di questa idea, mi è venuta in mente una frase che dissi qualche anno fa: -“ vorrei che tutto sia perfetto”.

puzle 1

Non vi dicono niente queste parole? Bè credo di si, in fondo state realizzando il vostro matrimonio.

A presto

Elisa

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*